ARTICLES         INTERVIEWS         VIDEOS         PHOTOS         FEATURES



giovedì 14 aprile 2011

Serdar Uzuntas Fall/Winter 2011-12 - Pitti Uomo 79

Serdar Uzuntas


























Una nuova stella sorge a Oriente. Il suo nome è Serdar Uzuntas. Giovane designer che insieme a Umit Benan, Hussein Chalayan ed Erkan Çoruh, sta contribuendo ad arricchire una costellazione di formidabili creativi del firmamento turco. L’attenzione che col tempo si stanno conquistando questi protagonisti della moda non è il risultato dell’esotismo di stampo settecentesco, di mero amore per il nuovo, bensì di un valore concreto a cui non si può rimanere insensibili.
Uzuntas lavora sugli elementi primari dell’abbigliamento maschile, come un allievo chiamato da un esigente precettore ad eseguire una originale variazione sul tema. Il prodotto finale è quello di un artigiano il cui scopo è esaltare la limpida purezza di una pietra grezza attraverso il taglio e l'armonia dell'insieme. Punti forti della sua collezione sono i particolari accostamenti dei tessuti, ad esempio il nylon e la lana, il rigore dell’abbigliamento militare e la vivacità che proviene da Notthing Hill, quartiere londinese in cui abita Uzuntas, le cui strade danno il nome ad ogni capo. I tessuti sono invece scelti in Italia e vengono prodotti nella sua terra d’origine. Per un'immaginazione senza confini.

Article: Leonardo Iuffrida
Translation: Alessandro Mancarella
Photos: Leonardo Iuffrida & Alessandro Mancarella
Lookbook photos and fashion designer portrait
courtesy of Serdar Uzuntas

Info: www.serdaruzuntas.com

A new star rises in the east. His name is Serdar Uzuntas. He is a young designer who is helping to enrich a formidable creative constellation in the Turkish firmament, with Umit Benan, Hussein Chalayan and Erkan Çoruh. The attention that these protagonists are gaining in the fashion world is not the result of eighteenth-century exoticism, a mere love for the new, but a real value that you can't avoid to appreciate.
Uzuntas works on the primary elements of menswear, as a student called from a demanding tutor to perform an original variation on a theme. The final product is that one of a craftsman, whose purpose is to enhance the limpid purity of a raw stone through cutting and harmony. Virtues of his collection are the particular combinations of textiles, such as nylon and wool, the rigor of military clothing and the liveliness of Notthing Hill, which is the London area where Uzuntas lives and works, whose streets named each garment. The fabrics are chosen in Italy and produced in his homeland. For an imagination without limits.











Nessun commento:

Posta un commento