ARTICLES         INTERVIEWS         VIDEOS         PHOTOS         FEATURES



mercoledì 3 giugno 2009

Men in Skirt





Non c’è giornale o blog che non ne parli. Sta facendo impazzire migliaia di fashion victim. Ha creato un vero caso di moda. E’ la gonna per uomo.
Già negli anni ottanta Jen Paul Gaultier, Yamamoto, Armani e Kenzo proposero il capo noto per essere propriamente femminile per l’uomo, ma senza successo. Nel 2003 una grande mostra al MET di New York celebrava la storia di questo capo al maschile, preparando il terreno per la sua ascesa.
Nel 2009 è visto come segno di libertà, frivolezza, divertimento e comodità. Un vero e proprio must da Comme des Garçons, Thom Browne e John Galliano. Indossato con nonchalance da Marc Jacobs. Trend che non si ferma a questa primavera estate, ma che spopola anche nell’inverno prossimo. Da Number (N)ine, Yamamoto, Jean Paul Gaultier, Alexander McQueen.
Storcere il naso a primo acchito è normale. Ma effettivamente se si osserva il famoso kilt o la gonna dei gladiatori romani, non si pensa affatto ad un capo femminile. Nelle zone dell’Asia e dell’oriente si chiamano Dhoti o Lungi. Comune anche nei paesi africani.
A quanto pare, è ora per l’uomo di abbattere le barriere. Come lo è stato per le donne quando indossarono i pantaloni. Ciò accadrà solo con il passaggio di staffetta dal fashionista all’uomo medio. Una responsabilità onerosa.
Ma l’Italia è davvero pronta per questa rivoluzione culturale? Alle passerelle milanesi di fine giugno e a voi il compito di rispondere.
.

7 commenti:

  1. no one like marc to wear skirts!!! He is the most!

    RispondiElimina
  2. I'm surprised to see Armani joining that trend, he uses to be so "traditional".. lol

    RispondiElimina
  3. Marc Jacobs is AMAZING with skirt and Armani is a source of suprises.

    RispondiElimina